Italbasket troppo forte per le Filippine, adesso il Canada

A Bologna la semifinale del Basket City Tournament finisce 106-70 in un test poco significativo. Bene Gallinari con 20 punti. Gli azzurri troveranno in finale il Canada

A Bologna l’Italbasket cercava risposte soprattutto riguardo alla scelta del roster che affronterà l’imminente torneo preolimpico di Torino. Doveva ottenerne qualcuna dal test contro le Filippine, ma la partita del PalaDozza si è immediatamente trasformata in uno scrimmage nel quale è emerso l’enorme divario tra gli azzurri e gli avversari. Con un inizio di partita da 21-0 e un primo periodo da 40-7, un vantaggio che ha toccato anche i 49 punti di scarto, non c’è cronaca da raccontare. Filippine che hanno trovato modo di riorganizzarsi soltanto negli ultimi due periodi con i 21 punti di Andray Blatche, naturalizzato ex Washington, mentre l’Italia ha avuto in Danilo Gallinari il più prolifico, 20 punti e migliore in campo, seguito dai 14 di Aradori e gli 11 di Belinelli. Il risultato finale, 106-70, parla da solo. Adesso l’Italbasket affronterà il Canada (che ha battuto 95-69 la Cina) nella finale del quadrangolare del Basketball City Tournament, dalla quale dovrebbe emergere un quadro più significativo.

Ettore Messina ha comunque lavorato per mantenere alta la concentrazione dei suoi giocatori. Poeta, non entrato, potrebbe essere uno degli esclusi. Il Ct ha fine partita ha commentato: ‘Quando difendiamo chiudendo gli spazi le cose vanno meglio. E quando la nostra circolazione di palla ogni avversario è in grado di metterci in difficoltà. Abbiamo staccato la spina nel secondo tempo dopo un buon inizio ma è normale, in queste situazioni i ragazzi non vogliono farsi male e provano a fare cose diverse in campo che possono essere utili nelle partite che verranno’.