Serie A, quali squadre vanno in Europa League nel 2020-21, Napoli e Roma ai gironi, Milan ai preliminari

Quali squadre andranno in Europa League nel 2020-21, tutti gli scenari dopo la ripresa del campionato

Sono momenti concitati per il calcio mondiale e per quello europeo in particolare. In Francia non si giocherà fino a settembre, anche Belgio e Olanda hanno dichiarato interrotti i campionati. Bundesliga, Premier League, Serie A e Liga invece sono ripartite. La serie A è ripresa in uno scenario inedito, ovvero quello di un campionato che per la prima volta finirà prima che sia completata la fase a eliminazione diretta di Champions League ed Europa League. Questo significa che per avere i verdetti definitivi sulle squadre partecipanti alle prossime edizioni di Europa League (qui le date dei preliminari, la squadra italiana che li giocherà sarà in campo dal 17 settembre) e Champions League bisognerà aspettare agosto e capire quanta strada faranno Juve, Atalanta e Inter, ma soprattutto Napoli e Roma.

Aggiornamenti in basso

La situazione dopo la 38° giornata

Con il Napoli che ha vinto la coppa Italia, gli azzurri hanno già assicurato un posto ai gironi di Europa League. Con la squadra di Gattuso che finirà oltre il quarto posto, le altre due partecipanti dipenderanno dalla posizione del Napoli a fine campionato. Roma e Milan erano impegnate nel testa a testa per il quinto posto. Dopo la 37° giornata la situazione si è definita, i giallorossi battendo il Torino hanno mantenuto quattro punti di vantaggio sui rossoneri che hanno travolto la Sampdoria e sono matematicamente quinti indipendentemente dai risultati dell’ultima giornata. Allo stato attuale Napoli e Roma vanno ai gironi di Europa League (l’eliminazione dei giallorossi con il Siviglia permette alla Lazio di essere sicura di giocare la Champions League) e il Milan giocherà i preliminari a partire dal 17 settembre.

Posizione e squadra Punti Europa League
5° Roma 70 Qualificata ai gironi
6° Milan 66 Preliminari
7° Napoli* 62 Qualificata ai gironi
8° Sassuolo 51 Non qualificata

*vincitrice della coppa Italia e qualificata ai gironi di Europa League

Ma ci sono diverse varianti che riguardano le due coppe. Vediamo quali nei paragrafi successivi.

Champions League

Sono in corsa Juve, Atalanta e Napoli ma è solo la situazione degli azzurri a fare la differenza. I bianconeri e i bergamaschi sono nelle prime quattro della classifica e se vincessero la Champions League non ci sarebbero variazioni nel criterio di qualificazione delle squadre italiane alle coppe europee. Se invece fosse il Napoli a vincere, la squadra di Gattuso sarebbe automaticamente ammessa ai gironi della Champions League 2020-21. A quel punto l’Italia avrebbe cinque squadre nel torneo, le prime quattro della classifica più il Napoli. Se il Napoli vince la Champions League e finendo settimo in campionato, la quinta e la sesta (Roma e Milan) vanno ai gironi di Europa League e l’ottava (Sassuolo) gioca i preliminari.

Europa League

La situazione più interessante riguarda l’Europa League (la cui vittoria garantisce un posto nella prossima Champions League) e nello specifico il caso della Roma. Per l’Inter vale lo stesso discorso fatto per la Juve nel paragrafo precedente: se i nerazzurri vincessero la coppa, finendo tra le prime quattro della classifica non ci sarebbero variazioni tra le squadre italiane qualificate alle due coppe. Discorso diverso se a vincere fossero i giallorossi, che saranno fuori dalle prime quattro della classifica. Qui ci sono due scenari principali:

  • La Roma vince l’Europa League e il Napoli non vince la Champions League – In questo caso la Roma ottiene un posto in Champions League e l’Italia porta ancora cinque squadre nell’edizione 2020-21, le prime quattro della classifica più i giallorossi. Con la Roma che chiude al quinto posto, la sua qualificazione alla prossima Europa League andrebbe alla squadra che la segue in classifica: con la Roma quinta e il Napoli settimo, il Milan sesto classificato andrebbe ai gironi di Europa League e il Sassuolo giocherebbe i preliminari.

 

  • La Roma vince l’Europa League e il Napoli vince la Champions League – E’ il caso più interessante anche se meno probabile. In questo scenario sia Roma che Napoli avrebbero diritto a un posto ai gironi della prossima Champions League e l’Italia può iscrivere al torneo un numero massimo di cinque squadre. In questa ipotesi la quarta classificata del campionato non parteciperebbe alla Champions League ma giocherebbe i gironi di Europa League (con la Lazio quarta, la Roma quinta e il Napoli settimo, la Lazio va ai gironi di Europa League, Roma e Napoli vanno in Champions League, il Milan sesto va ai gironi di Europa League e il Sassuolo gioca i preliminari).