Pronostico Berrettini-Djokovic, finale Wimbledon 2021

Il tennista romano può battere anche Djokovic? E' la domanda che si pongono tutti, e non solo i soliti appassionati di tennis, ma anche le persone che, pur non avendo mai visto una partita, sono venuti a sapere che un italiano è in finale a Wimbledon

Che Matteo Berettini abbia riscritto la storia lo dicono i numeri, che ormai sapete tutti. Sarà il primo italiano a giocare una finale nel torneo di Wimbledon, il più prestigioso del mondo, in 134 edizioni. Prima di lui, come italiani, potevamo vantare la semifinale del mitico Nicola Pietrangeli, persa nel 1960 contro Rod Laver. Una cosa enorme dal punto di vista storico, che viene presentata dai media come qualcosa di incredibile e quasi inatteso. Gli scommettitori magari di storia capiscono poco, ma sanno che una testa di serie numero 7, reduce dalla vittoria al Queen’s, e con un record sull’erba di tutto rispetto, non è affatto sorprendente che raggiunga la finale di Wimbledon. In tempi non sospetti noi ci abbiamo creduto, puntando a 8.00 in antepost che andasse a finire proprio così, ma anche i meno ottimisti l’avrebbero considerata la terza o la quarta finale più probabile.

In questi casi, è difficile separare la portata storica dell’evento dalla sua dimensione sportiva. Quest’ultima va declinata con i suoi tempi, che sono incalzanti. Chi avesse pronosticato Berrettini in finale a Wimbledon a metà aprile sarebbe stato preso per pazzo, ma anche remunerato con quote adeguate. Poi le cose sono gradualmente cambiate, rendendo il folle, solo due mesi dopo, un saggio e accorto periziatore.

Il sito ATP ha pubblicato un video del 2017, in cui si vede Berrettini vincere la semifinale contro Coria, nel Challenger di San Benedetto, il primo vinto in carriera. Di strada da allora ne ha fatta davvero parecchia!

Berrettini-Djokovic, le quote

Al momento di andare online i bookmaker offrono la vittoria del campione serbo a 1.23, contro il 4.80 dell’azzurro. In comparazione tutte le variazioni.

Berrettini-Djokovic, pronostico e precedenti

I due giocatori si sono incontrati due volte finora, con il serbo in vantaggio per 2-0. È stata molto facile la vittoria in due set alle ATP Tour Finals del 2019 mentre i quattro set giocati nei quarti di finale degli Open di Francia 2021 sono stati più combattuti.

Non ci poteva essere avversario più difficile. Nole giocherà la sua finale numero 30 in uno Slam, con la prospettiva di arrivare a quota 20 vittorie, come Federer e Nadal. Alla domanda iniziale, “Può battere anche Djokovic?”, rispondiamo di si. Si sono viste sorprese molto maggiori, tuttavia, servirebbe una partita perfetta da parte di Matteo e qualche concessione da parte del suo avversario. Il numero uno del mondo è tale per la sua freddezza, per il suo sapere alzare il livello del gioco quando serve. Sa mettere pressione anche sui cosiddetti “big server”, che contro la sua risposta al servizio faticano a tenere certe medie. Diciamo 80% contro 20%, a spanne. Non è così poco a pensarci bene.

Noi, come redazione, siamo già a posto con le scommesse fatte ad inizio torneo (la già citata finale incassata a 8.00 e Berrettini vincente a 13.00), per cui non faremo nulla.

Tentiamo però comunque di dare qualche spunto.

Le statistiche di Berrettini sono impressionati: ha sparato 101 ace rispetto ai 63 di Djokovic e il suo servizio più veloce ha superato di 22 km/h il migliore del serbo. Su queste basi, considerando anche che ha già vinto un set sulla terra rossa, si potrebbe pensare che la conquista di almeno un set sia probabile. Ed infatti i bookmaker sono su questa linea: Lottomatica 1.60, Bet365.it 1.66, Snai 1.53. Questa però non sembra la gara giusta per fare una puntata del genere.

Nole ha perso un solo set, il primo contro Draper, e ha rischiato di perdere anche il primo contro Shapovalov, vinto solo al tie-break. Proviamo a scommettere su un primo set combattuto con OVER 9.5 giochi nel primo set: Bet365.it 1.72, Unibet.it 1.70, Lottomatica 1.70. (vinta)

Pronostico e quote del 10.07.2021 alle ore 18:15.