Il futuro di Mauro Icardi tra Inter, Juve e Psg

Quale sarà il futuro di Mauro Icardi nella prossima stagione? Il Psg sembra intenzionato a riscattarlo, ma il ritorno all'Inter o un passaggio alla Juve non sono da escludere

A Milano negli ultimi tempi si parla spesso di mercato su entrambe le sponde, quella rossonera e quella nerazzurra. Al Milan ci si interroga se Ibrahimovic possa e voglia avere un futuro in serie A anche nella prossima stagione e non necessariamente sarà con il diavolo. L’Inter invece è coinvolta in varie voci di mercato in attacco. E se la stagione congelata stava regalando a Conte una coppia offensiva composta da Lukaku e Lautaro Martinez in grado di garantire affidabilità e gol anche se non sempre continuità, i ragionamenti sul futuro sono già cominciati. Massimo Moratti ha ragionato in termini quasi utopistici parlando di Leo Messi come di un frutto non più proibito per poi precisare che si trattava di un suo sogno personale, mentre è concreta la scelta che si dovrà fare su Mauro Icardi. L’attaccante argentino, in prestito al Psg, dovrebbe rientrare in Italia ma a quel punto bisognerebbe di nuovo fare i conti con il veto che Conte e Marotta hanno posto la scorsa estate nei suoi confronti. Quali sono le prospettive?

Quote prossima squadra Icardi 2020-21

Secondo il Corriere dello Sport del 7 aprile, la società francese avrebbe deciso di rompere gli indugi e acquistare l’attaccante. Icardi al Psg si è reso protagonista di una stagione solida, 12 gol finora in Ligue 1 e 20 complessivi in stagione, e a Parigi sanno che nella prossima stagione bisognerà riempire il buco lasciato da Cavani che sarà svincolato. Dall’Inghilterra erano circolate voci su una presunta risoluzione contrattuale con il Psg e di una dirigenza contrariata dalle parole di Wanda Nara che avrebbe fatto circolare voci sulla volontà di Icardi di tornare in Italia. Notizia smentita dall’entourage del giocatore. Anche se è difficile ipotizzare le prospettive del mercato condizionato dal Coronavirus e da bassa liquidità, il Psg dovrebbe versare all’Inter circa 70 milioni di euro per esercitare il diritto di riscatto. Una cifra alta in una situazione normale e che rischia di diventare altissima nel prossimo mercato. Ecco perché al momento secondo i bookmaker italiani la destinazione più probabile di Icardi è di nuovo l’Inter a 2.75, anche se ciò comporterebbe un nuovo problema di gestione e di mercato visto che il nuovo corso nerazzurro ha già chiarito che per l’argentino non c’è spazio in questo progetto e non ci sarà in futuro. La quota da versare dal Psg rende di fatto la trattativa in salita e infatti la sua permanenza francese vale 7.50. Ovvero più del doppio di un suo passaggio alla Juventus, quotato 3.00 e che potrebbe finire per avere basi più solide di quanto si potrebbe pensare. Il suo arrivo in bianconero era un’ipotesi paventata già la scorsa estate quando la Juve cercava di liberarsi di Higuain e Dybala e potrebbe tornare di attualità. In un mercato nel quale l’assenza di soldi da investire nei cartellini potrebbe essere una costante anche per le squadre di alto livello, si cercheranno altri modi di fare affari e il più probabile è quello dello scambio di giocatori. Da questo punto di vista in rosa la Juve ha nomi che potrebbero interessare l’Inter con ingaggi in linea con quello di Icardi. Più difficili altre piste italiane come quella del Napoli a 10.00 o del Milan a 15.00 soprattutto perché difficilmente entrambe allo stato attuale potrebbero garantire la Champions League, a 10.00 è quotato anche il passaggio all’Atletico Madrid, mentre a 20.00 salgono altre due destinazioni spagnole come Barcellona, che però è concentrato sul ritorno di Neymar, e Real Madrid.