Nuovo infortunio per Alexis Sanchez: giusto puntare ancora su di lui?

Tegola per Conte che perde "El Niño Maravilla" a pochi giorni dalla semifinale di Europa League

Distrazione muscolare al bicipite femorale della coscia destra: questo l’esisto degli esami cui si è sottoposto Alexis Sanchez che ormai conoscete tutti. Antonio Conte ha già dovuto affrontare questa situazione, e quindi è preparato a gestirla, ma resta un brutto colpo in vista della partita contro lo Shakhtar e di un’eventuale finale. Il vero bilancio della prima stagione del tecnico pugliese a Milano dipenderà moltissimo da quanto la sua Inter saprà cavar fuori da queste ultime (si spera) due partite. Mancare la finalissima renderebbe il secondo posto un traguardo non sufficiente per poter parlare davvero di stagione positiva, soprattutto per i tifosi ma forse anche per la proprietà cinese cui per ora è toccato di dover passar sopra la sfuriata fuori luogo dell’allenatore. Un boccone amaro che per essere ingoiato avrebbe bisogno di essere addolcito un po’.

Qui però vogliamo chiederci se sia giusto puntare ancora sul Niño nonostante le sue condizioni fisiche siano così precarie. Il valore del giocatore non di discute nel modo più assoluto. Non appena è stato in grado di farlo, ha mostrato ancora una volta di cosa è capace.

I termini dell’accordo che la società ha spuntato con il Man United sembrano vantaggiosi ma a patto che il ragazzo sia sano.

Ai nerazzurri serve qualità e il cileno da questo punto di vista è un’arma preziosa, soprattutto in una situazione che vede l’altro elemento della rosa maggiormente dotato tecnicamente in una posizione ancora indefinita all’interno degli schemi di Antonio Conte. In generale, nemmeno Christian Eriksen si discute, ma fino ad ora ha fatto vedere le sue qualità solo a tratti.

Il danese deve poter essere un punto fermo per l’Inter. Ogni giudizio non può prescindere dalle alternative reali e in quest’ottica si fatica a trovarne. Resta il fatto che al momento non è una certezza per Conte e allora non siamo certi che i nerazzurri possano permettersi un Sanchez così a rischio infortuni. Sempre che la proprietà non sorprenda tutti e …