AX Milano-Khimki Mosca, gara da non sbagliare per la squadra di Messina

AX Milano-Khimki Mosca quote, una partita sulla carta facile per la squadra di Messina che affronta il fanalino di coda della regular season

Seconda gara settimanale in Eurolega per Milano nella sfida contro il Khimki Mosca dopo il successo contro il Maccabi Tel Aviv e la sconfitta nel recupero contro lo Zenit che ha fatto scivolare la squadra di Messina al terzo posto in regular season alle spalle di Barcellona e Cska Mosca. Per l’AX l’occasione di sigillare la propria posizione in chiave playoff contro il fanalino di coda della regular season, 2 vittorie e 22 sconfitte e le ultime quindici consecutive.

Le quote

AX Milano Khimki Mosca
1.06 12.50

Qui per gli aggiornamenti in tempo reale

 

Pronostici

Milano si è fermata nel recupero sul campo dello Zenit San Pietroburgo 79-70 in una partita nella quale non è riuscita a mantenere la differenza canestri dopo il più sei dell’andata e soprattutto è stata battuta dai russi in una situazione che solitamente sorride all’AX, ovvero con un’accelerazione nel quarto periodo. La squadra di Messina nell’ultimo quarto ha segnato solo 16 punti e se in copertina è finito di nuovo Pangos con 16 punti e 10 assist supportato da Baron e Thomas, è stata la varietà di difese proposte da Pascual a fare la differenza e disinnescare Milano dall’arco, costringendola a chiudere 6/21 da tre ovvero una delle peggiori prestazioni balistiche stagionali. L’AX complici anche le assenze di Brooks e LeDay è tornata a faticare sotto il proprio canestro non solo concedendo 11 rimbalzi offensivi ma anche permettendo allo Zenit di tirare con il 66.7% da due e non sono bastate le iniziative di Punter e Shields a tenere viva la gara nel momento decisivo. Messina ha ammesso che i padroni di casa sono stati superiori nell’ultimo periodo, queste le parole del coach, e avvicinandosi il momento decisivo della stagione il problema principale da risolvere è quello di riuscire a gestire i ritmi contro squadre che attaccano con aggressività il post basso. Nell’altra metà campo difficilmente rivedremo una squadra che segna così poco e soprattutto che va in lunetta solo 7 volte, minimo stagionale. L’ultimo rinforzo dal mercato è Jeremy Evans, lungo di 206 cm che nel 2012 vinse la gara delle schiacciate all’All Star Game Nba e giocherà solo in Eurolega per aiutare in un reparto nel quale ciclicamente la carenza di fisicità e centimetri sono un problema che l’AX non riesce a risolvere.

Non sembra comunque una partita dall’alto grado di difficoltà contro il Khimki in crisi che ha perso le ultime quindici gare e che venerdì è stato travolto in casa 89-67 dal Baskonia tirando con il 35% dal campo e un incredibile 31.6% da due, i russi sono prevalentemente Shved e Jordan Mickey in attacco e poco altro e faticano a difendere sull’arco, dettaglio che potrebbe mandare a nozze Milano che da tre è al momento la squadra più precisa dell’Eurolega con il 42.5%. Potrebbe essere un’altra partita ad alto punteggio come all’andata, vittoria esterna dell’AX 102-93 con un quarto periodo da 30 punti segnati, 26 punti di Shields con 34 di valutazione e in quella gara Milano tirò 13/19 dall’arco, percentuale che se ripetuta anche non in queste dimensioni potrebbe spalancare le porte a una vittoria a largo punteggio. L’unico rischio, che Messina vorrà evitare, è quello di sbagliare approccio e mancare di concentrazione in una partita tra una squadra vicina ai playoff e un’altra che non ha niente da chiedere alla regular season.