Italia-Spagna ottavi di finale: incrocio inedito, rivale storica

E' dal 2008 che Italia e Spagna si affrontano agli Europei: contro gli azzurri iniziò il ciclo d'oro iberico, contro gli azzurri potrebbe interrompersi. Vediamo perché.

Italia-Spagna ottavi di finale. La combinazione è inedita, ma la rivale per gli azzurri è sempre la stessa. La sfida con gli iberici sta infatti diventando un grande classico degli Europei. E’ la terza volta consecutiva, nella competizione continentale, che le due nazionali si incontrano. E non è andata mai bene all’Italia nel nuovo millennio.

La storia – C’è stato un tempo, però, in cui Italia-Spagna era sinonimo di vittoria azzurra. Era un tempo, anche, nel quale le furie rosse erano famose per non vincere mai anche quando avevano molto talento a disposizione. L’Italia aveva già affrontato la Spagna nel proprio girone agli Europei tedeschi del 1988: e l’aveva battuta 1-0 con un diagonale di Vialli, vittoria fondamentale per approdare in semifinale dove il cammino si fermò contro l’Unione Sovietica. Ed era uscita vincente anche dalla corrida, quarti di finale, ai mondiali americani del 1994: allora era stato Baggio, in extremis, a evitare i supplementari con il gol del 2-1 in una partita che sarebbe passata alla storia per la gomitata di Tassotti a Luis Enrique. La Spagna di fine millennio era fragile e incompiuta. Quella del nuovo millennio è la più vincente nel mondo. E iniziò tutto a Vienna, a Euro 2008, ai quarti. Contro l’Italia. I futuri campioni, quelli che avrebbero fatto incetta di due Europei e un Mondiale, non riuscirono ad andare oltre lo 0-0 contro la nazionale di Donadoni. Occorsero i rigori, che come da tradizione furono infausti agli azzurri: errori di De Rossi e Di Natale e via libera al primo trionfo internazionale iberico. Che continuò nel 2012, dove l’incrocio con l’Italia fu duplice, a prologo ed epilogo del torneo: 1-1 nel girone (e quello di Di Natale era stato l’ultimo gol subito nella manifestazione dalla Spagna prima che Kalinic interrompesse il sortilegio), 4-0 nella finale di Kiev. L’Italia è stata vittima sacrificale della Spagna nelle ultime due edizioni degli Europei. Adesso può chiuderne definitivamente il ciclo.

I pronosticiC’è chiaramente un duello su tutti: quello tra Morata e Bonucci, Barzagli e Chiellini. Si conoscono tutti perfettamente, ogni giorno fino a maggio si scontravano in allenamento alla Juve. Ma è anche una Spagna meno furiosa e veloce di quella affrontata dall’Italia nel 2012, anche perché i suoi interpreti di centrocampo sono meno reattivi (ma non meno geniali, guardate Iniesta), comunque sempre per filosofia decisa a fare la partita e a gestire il possesso palla. Paradossalmente, nonostante il blasone e il palmares recente, potrebbe non essere una cattiva notizia: l’Italia di Conte ha dimostrato di rendere meglio quando non è costretta a fare sartoria a centrocampo, a ripartire nel recupero palla e a sfruttare gli spazi invece di doverli creare. E dunque, si potrebbe pensare a un risultato deciso nei novanta minuti. 1-0, per esempio. Si potrebbe pensarlo anche perché l’Italia è la squadra che percorre più chilometri nell’Europeo e anche quella che effettua meno dribbling: significa che corre senza palla. Gli spagnoli ovviamente sono in testa nella statistica del possesso e nella media dei calci d’angolo battuti. Questo per dire che se la difesa azzurra riesce a superare indenne i primi 60 minuti, poi la migliore condizione atletica potrebbe fare la differenza. Ecco perché uno o più gol nello spicchio finale di gara è un evento possibile. L’Italia ha segnato negli ultimi minuti contro Belgio e Svezia, la Spagna è stata superata dalla Croazia nello stesso arco di tempo. Se c’è ancora una partita negli ultimi venti minuti, gli azzurri hanno più energie fisiche da cui attingere per provare a sfatare il tabù iberico.

Ecco le quote comparate aggiornate per scommettere su Italia-Spagna, con gli iberici nettamente favoriti secondo gli operatori.

2.20 la quota massima per chiudere la partita nei novanta minuti regolamentari. La qualficazione spagnola si trova poco oltre 1.50.

Le partite della nazionale sono quelle in cui i bookmaker italiani offrono più promozioni e bonus e Italia-Spagna ovviamente non fa eccezione.